Il sogno dell’app da un milione di euro
Corso Swift a Torino

L’indimenticabile Steve Jobs diceva che l’unico modo per fare un buon lavoro è amare ciò che si fa. Se non lo abbiamo ancora trovato, dobbiamo insistere e continuare a cercare, senza accontentarci. Capiremo di averlo trovato solo quando lo troveremo. Proprio da questo concetto, tanto semplice quanto veritiero, oggi voglio partire per raccontarvi un mio sogno: quello dell’app “da un milione di euro”.

Era una primavera molto calda di qualche tempo fa e, come accadeva da ormai 15 anni, mi apprestavo a chiudere l’ufficio e a tornare a casa, dopo circa nove ore trascorse alla scrivania, tra decine di telefonate ed email da leggere. Qualcosa nel mio “encefalogramma creativo” si era inceppato e non funzionava più a dovere. Avevo bisogno di nuovi stimoli, di qualcosa che facesse riaccendere in me la passione di scoprire contenuti fino a quel momento inesplorati che rompessero quella routine quotidiana che si era andata a creare. Che fare? Qualche respiro profondo, cinque minuti di riflessione davanti un bel caffè, una sana ricerca su Google per avere qualche spunto in più ed ecco la soluzione: Swift University!

Chi è la Swift University

E se cominciassi a realizzare app? Questa è la domanda che mi sono posto nel momento in cui ho sentito il bisogno di “darmi una scossa”. Il motivo esatto forse non lo conosco nemmeno io. Forse perchè ho sempre desiderato diventare un programmatore, forse perchè adoro semplicemente Apple: insomma, facendo due più due sono giunto alla conclusione che avrei dovuto provarci. Ora come ora non ricordo quale parola chiave ho digitato su Google (credo “corso realizzazione app iOS” ma non ci metterei la mano sul fuoco), tant’è, comunque, che, dopo una breve ricerca sono giusto sul sito della Swift University.

Personalmente l’ho trovato subito chiaro, navigabile e di facile lettura. Da una persona come me che nasce come web designer, l’impatto della home page è fondamentale per convincermi ad addentrarmi nei contenuti e esplorare le pagine restanti. Ricordo che lessi, in ordine, la storia dell’azienda e, soprattutto, del titolare Marcello Catelli (autore dell’app Asleep, uno dei primi “induttori di sonno” con il quale riuscì a racimolare 250.000 € in pochi mesi su Apple Store) , per poi approfondire le sezioni dedicate al programma dei corsi.

Un ulteriore elemento che attirò la mia attenzione fu la partecipazione, ad uno dei corsi, del simpaticissimo attore comico Gianni Fantoni. Le opinioni trovate sul web ed il costo della formazione hanno fatto il resto: in pochi minuti ho prenotato il mio corso iOS Base a Torino (adoro andare sempre il più lontano possibile da dove risiedo perchè mi piace un sacco esplorare nuovi posti!!) sognando già di realizzare il videogioco più famoso del pianeta (povero illuso…).

Corso Swift Base: il sogno dell’app da un milione di euro

Ci sono diversi elementi che non potrò mai dimenticare nella mia “avventura torinese” ma quelli principali li riassumo in tre punti:

  • L’accento romagnolo di Marcello;
  • Il dolore provato dal tasto invio ogni volta che Marcello andava a capo con il codice sul suo MacBook Pro;
  • La grinta e la costante determinazione nel raggiungere i propri obiettivi ed i propri sogni, quasi un mantra da stampare a caratteri cubitali. Marcello ce lo ripeteva sempre, per 8 ore al giorno, dal lunedì al venerdì: “se volete girare con il Ferrarino e raggiungere il vostro primo milione di euro dovete lavorare giorno e notte in un bagno di sangue!”

Dopo una breve presentazione per rompere un pò il ghiaccio, abbiamo iniziato subito con un pò di teoria: un mix tra variabili, classi, singleton e metodi con l’obiettivo principale di realizzare la nostra prima app al termine dei 5 giorni di corso: Pizza List, la madre delle App, che racchiude un pò tutto quello che c’è da sapere per potersi districare e muovere agiatamente nel mondo Swift, “livello junior”.

In primo piano Marcello Catelli, CEO & Founder della Swift srl

Il corso base di Swift di Marcello è stata un’esperienza davvero entusiasmante, adatta a tutti, anche a chi non ha mai programmato in vita sua. Ammetto che, nonostante abbia da sempre masticato un pò di codice, il fatto di non essermi mai definito come programmatore mi aveva un pò intimorito, timore poi svanito nel nulla non appena mi son reso conto che anch’io, non più di “primo pelo”, ero capace di andar dietro la veloce dettatura di Marcello, senza sbagliare nemmeno l’apertura e la chiusura delle parentesi graffe! 🙂

Assaporare variabili e costrutti mi ha regalato un non so che di nuovo e mille obiettivi diversi,, da realizzare giorno dopo giorno. Il solo concetto di poter realizzare qualcosa che possa piacere a milioni di utenti che utilizzano uno o più dispositivi per cui dai il vero senso al concetto di “tecnologia” è semplicemente straordinario. Se poi a questo si riesce anche a realizzare il sogno dell’app da un milione di euro allora…vorrà dire davvero che abbiamo trovato ciò che il nostro indimenticato Steve predicava da tempo.

Nel momento in cui sto scrivendo questo articolo Marcello sarà sicuramente al lavoro per aggiornare i suoi video ed i suoi esempi alla nuova versione di iOS 13 e Swift UI (una figata!!!). Attualmente la Swift ha sospeso i corsi e non so se un giorno molti altri ragazzi avranno la stessa fortuna che ho avuto io nel vivere questa esperienza. A Marcello, comunque, mi sento in dovere di dire grazie. Grazie perchè con il suo modo di fare, è riuscito a trasmettermi grinta e dedizione, ancor più di quanta ne avessi accumulata nel corso della mia quasi ventennale esperienza lavorativa.  Molti potranno avere i mezzi per raggiungere più facilmente determinati traguardi. Quando, però, hai la passione nessun obiettivo è precluso, neanche a quarant’anni.

The following two tabs change content below.
Sistemista Apple, esperto in gestione dei device mobili tramite protocolli MDM (Mobile Device Management), tecnico certificato Apple iOS e macOS, nato come web designer e divenuto sviluppatore per passione, assisto liberi professionisti ed aziende per quanto riguarda consulenza e formazione legate a problematiche software su computer e device mobili Apple.

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top