Cos’è il punto interrogativo in avvio del mac?
Punto interrogativo in avvio di macos

Vi è mai capitato di visualizzare un punto interrogativo in fase di avvio del vostro mac? Le cause potrebbero essere molteplici e di diversa natura. In pratica, il nostro mac vi sta dicendo che non riesce a trovare la giusta unità per poter avviare correttamente il sistema operativo. Vediamo insieme come analizzare e risolvere il problema.

Verifichiamo il disco di avvio

La prima regola è sempre la stessa: niente panico! A tutto c’è un rimedio, quindi, respiro profondo ed analizziamo cosa sta succedendo. Nella maggioranza dei casi, quando visualizziamo un punto interrogativo in fase di avvio, è sufficiente attendere qualche secondo. MacOS è in grado, il più delle volte, di verificare e risolvere il problema autonomamente, caricando il sistema nell’arco di breve tempo, mostrando a video il logo della mela con la classica barra di caricamento. Una volta effettuato il login, verifichiamo che sia selezionata la giusta unità di avvio tramite il menu Apple -> Preferenze di sistema -> Disco di avvio.

Disco avvio macOS
Disco di Avvio in macOS

Proviamo la recovery di macOS

Le utility presenti nella modalità Recovery semplificano le attività su macOS in caso di problemi di diversa natura, sia software che hardware. Per accedervi è sufficiente accendere il mac tenendo premuta la combinazione di tasti Comando (⌘) + R. Nel caso in cui il sistema non riesca ad accedere alla modalità di recovery integrata, il nostro mac potrebbe tentare automaticamente l’avvio da internet, facendo visualizzare un mondo al posto del logo Apple.

Avviamo macOS in modalità sicura

La modalità sicura ci permette di restringere la causa del mancato avvio del nostro Mac, caricando solamente alcune estensioni essenziali per macOS, disabilitando i font nel caso in cui ce ne sia uno corrotto ed elimina la cache contenente i file temporanei del sistema. 

Per utilizzarla non dobbiamo fare altro che accendere o riavviare il nostro Mac tenendo premuto il tasto delle maiuscole fino alla comparsa della schermata di login. Se abbiamo fatto tutto nel modo giusto, la scritta “Avvio sicuro” dovrebbe comparire nell’angolo in alto a destra dello schermo. 

Cosa possiamo fare nella modalità sicura?

Una volta avviata la modalità sicura possiamo avviare Utility Disco oppure verificare i kext tramite terminale. Con il termine “kext” si intendono le Kernel Extension, ovvero quelli che su Windows vengono chiamati più comunemente Driver e servono a far riconoscere le diverse componenti hardware al sistema operativo.

Nel caso in cui il problema in avvio persista, possiamo verificare quali elementi vengono caricati nella procedura di login. Per farlo basta che ci dirigiamo in Preferenza di Sistema -> Utenti e gruppi : successivamente clicchiamo sulla tab “Elementi di login”. Per rimuovere uno o più elementi facciamo clic sul simbol “-“. Il consiglio è quello di procedere con la rimozione di un elemento alla volta, in modo da individuare quello che crea problemi durante l’avvio di macOS.

Ripristiniamo NVRAM o PRAM e SMC

In qualsiasi modello Mac commercializzato a partire dal 2006, sono presenti i componenti NVRAM e SMC che permettono, rispettivamente, di memorizzare diversi elementi tra cui la selezione del disco di avvio, il fuso orario e la risoluzione dello schermo (NVRAM / PRAM), oppure di gestire il controller che regola le diverse funzioni della batteria, le fasi di accensione di un Mac e la retroilluminazione della tastiera (SMC).

Reset NVRAM
Combinazione di tasti per il rest della NVRAM e PRAM
Nel caso del “punto interrogativo” in avvio del Mac, non dovrebbe essere necessario il ripristino nè della NVRAM, nè tantomento dell’SMC. In ogni caso, vi consiglio di effettuali ugualmente, visto che sono operazioni abbastanza semplici che non costano nulla e spesso potrebbero tiraci fuori da situazioni davvero stressanti.

Eseguiamo il reset della NVRAM e della PRAM

Per eseguire il reset della NVRAM e della PRAM teniamo premuti contemporaneamente i tasto COMMAND + OPTION + P + R. Quando sentiamo il secondo tono di avvio (una sorta di boing) possiamo rilasciare i tasti. Nel caso in cui il modello di Mac su cui stiamo effettuando il reset abbia un processore T2, la combinazione dei tasti può essere rilasciata quando vediamo apparire e scomparire il logo Apple per la seconda o terza volta.

Attenzione : se è attiva la password del firmare il reset della NVRAM e della PRAM non funzionerà. Bisognerà prima disattivarla.

Eseguiamo il reset dell'SMC

Il reset dell’SMC è leggermente più complesso di quello della NVRAM e varia in base al modello di Mac in nostro possesso. Per questa procedura vi rimando direttamente al supporto ufficiale Apple per il ripristino dell’SMC.

The following two tabs change content below.
Sistemista Apple, esperto in gestione dei device mobili tramite protocolli MDM (Mobile Device Management), tecnico certificato Apple iOS e macOS, nato come web designer e divenuto sviluppatore per passione, assisto liberi professionisti ed aziende per quanto riguarda consulenza e formazione legate a problematiche software su computer e device mobili Apple.

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top